Parquet

IL PARQUET

Sono talmente tanti i tipi di parquet oggi reperibili sul mercato, diversi per dimensioni, legni e finiture, che all’inizio si rischia di rimanere disorientati. In particolare occorre evitare di farsi guidare da criteri unicamente estetici.

Il parquet è indiscutibilmente ricercato per la sua capacità di offrire bellezza e benessere, ma non va mai dimenticato il fatto che è anche un importante componente tecnico dell’abitazione, da valutare sulla base di fattori quali stabilità dimensionale, spessore totale disponibile e resistenza termica. Per questo motivo una prima importante distinzione deve essere fatta tra due tipi di parquet: tradizionale e tecnologico.

Le collezioni Listone Giordano

Le tre anime dei parquet Listone Giordano. Una storia di successo fatta di uomini e di idee oltre che di prodotto. Nella storica sede di Miralduolo vengono seguite con la cura ed attenzione ai dettagli di sempre tutte le fasi produttive della collezione

PARQUET TRADIZIONALE

Stabilità
★★★

Durata
★★★

Acustica

Elasticità
★★★

Nel parquet tradizionale ogni lista è costituita da un semplice elemento di legno massello, privo di qualsiasi accorgimento atto a migliorarne la stabilità.

Ciò che può rappresentare un pregio per un mobile antico, è invece un limite tecnologico per un pavimento in legno, dove massello è sinonimo anche di tensioni e movimento. L’assenza di bilanciamento rende infatti il parquet tradizionale
particolarmente sensibile alle variazioni di umidità e dunque più soggetto alla deformazione. All’aumentare delle dimensioni delle liste, questo comportamento tende peraltro ad accentuarsi. Con rischio di marcata fessurazione, oppure sollevamento nei casi più estremi. Per questo ne è sconsigliato l’uso su riscaldamento a pavimento e ambienti sensibili.

PARQUET TECNOLOGICO

Stabilità
★★★★★

Durata
★★★★★

Acustica
★★★★★

Elasticità
★★★★★

Anche il parquet tecnologico è realizzato al 100% in legno. Si tratta però di un prodotto più complesso a livello costruttivo, dove ogni componente è progettata per assolvere al meglio la propria funzione. Allo strato a vista è affidata la migliore resa estetica. Allo strato di supporto è delegato invece il compito di assicurare stabilità ed equilibrio alla lista. Il parquet tecnologico oltre a presentare evidenti vantaggi per quanto riguarda la stabilità dimensionale e resistenza alle variazioni di umidità, permette anche di avere liste di dimensioni maggiori, a parità di spessore. Ciò a tutto vantaggio sia dell’estetica che della tecnica. Come appare evidente in interventi di ristrutturazione o applicazioni su sottofondi riscaldati nei quali è utilizzato questo tipo di parquet.

LA FINITURA

ALTA PROTEZIONE E BELLEZZA NEL TEMPO. PURA GIOIA PER LA VISTA E PER IL TATTO

Le finiture parquet Listone Giordano sono riconosciute nel mondo per la loro unicità. Sono il risultato di lunghi anni di ricerca, guidati da un unico obiettivo: regalare soddisfazione piena a tutti coloro che con il nuovo pavimento condivideranno un’intera esistenza. Vivendolo nelle forme e modi più diversi.

La scelta della finitura parquet più rispondente alle proprie esigenze passa per la valutazione di diversi aspetti. Alcuni guidati dall’attrazione istintiva, altri dalla razionalità. Estetica per i nostri occhi e naturalezza al tatto, da un lato. Efficienza della protezione e praticità di manutenzione, dall’ altro.
Messi insieme sapranno orientarci facilmente verso la nostra soluzione.

I VANTAGGI DI UNA FINITURA A VERNICE

La finitura a vernice crea un vero e proprio scudo di protezione rendendo il parquet impermeabile e molto resistente alle sollecitazioni esterne. Il parquet risulta così estremamente pratico e facile da vivere, alla pari di qualsiasi altro pavimento. È infatti una finitura che non richiede altra manutenzione, che la normale pulizia. A livello estetico la superficie si presenta satinata e luminosa. Sul mercato sono presenti finiture di varia natura e resa estetica: più opache e naturali oppure a maggiore lucentezza.

I due principali parametri tecnici che vanno ricercati sono: resistenza all’ abrasione ed elasticità della verniciatura.

Ma ancora più importante è verificare la salubrità in termini di emissione di solventi.

I VANTAGGI DI UNA FINITURA A OLIO

Il trattamento a olio penetra nel legno svolgendo una funzione protettiva dall’interno. Questo tipo di finitura lascia intatta la naturale traspirazione in quanto non crea barriere sulla superficie di contatto. Da un punto di vista estetico un pavimento finito a olio con il tempo può risultare leggermente meno luminoso e vivido rispetto a uno verniciato, ma proprio per questo più naturale e materico al tatto. Del resto è la risposta per chi ricerca un rapporto più diretto e coinvolgente con il legno. Cioè per chi, oltre a goderne con gli occhi, ama toccarlo a mani e piedi nudi per percepirne tutta l’autenticità. E per questo è disponibile a prendersene cura dedicandogli qualche piccola attenzione in più in termini di manutenzione.